EMPA - Encefalomielite Mialgica Patologie Ambientali

Reply

tutto sui linfonodi

« Older   Newer »
view post Posted on 30/6/2011, 14:02 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Administrator
Posts:
1,468

Status:


http://www.tantasalute.it/articolo/linfono...occuparsi/5633/


Cosa sono i linfonodi


I linfonodi o linfoghiandole che dir si voglia, sono formazioni formate da tessuto linfoide localizzate laddove si diramano i vasi linfatici. Tali linfonodi si presentano di grandezza molto variabile che va da 1 fino a 25 millimetri, così come possiamo ritrovare un singolo linfonodo oppure riscontrarli riuniti in piccoli gruppi; anatomicamente parlando notiamo che la struttura della linfoghiandola si presenta interessata da un piccolo ” taglio ” sede in cui penetrano, da una parte e fuoriescono, dall’altra, i vasi sanguigni. Percepire i linfonodi non è per nulla difficile anche da una mano non esperta, oltretutto sono per lo più localizzati in aree accessibili del corpo, cavità ascellare, su ciascuna parte del collo e nell’inguine.


A cosa servono i linfonodi


I linfonodi producono linfociti e vista la presenza nel tessuto linfatico di macrofagi capaci di inglobare un eventuale agente patogeno o qualsiasi altro agente estraneo, si capisce bene che il ruolo di queste formazioni è quello di filtrare particelle estranee all’organismo; polveri, batteri etc., dunque sono organi atti alla difesa del nostro corpo. Tale funzione è anche condivisa da altri organi quali le tonsille e l’appendice con il suo tessuto linfatico e questo spiega il motivo che spiega l’esistenza di quest’organo del digerente, tanto odiato dai più


Come si presentano i linfonodi superficiali


Di norma, “in salute”, i linfonodi non sono apprezzabili al tatto, per poterli toccare e distinguetli occorre che queste formazioni abbiano raggiunto un certo volume ed in questa occasione è possibile studiarne la forma, la consistenza, la dolorabilità, la mobilità ed il tipo di rapporti stabilito con la cute.


Quando si ingrossano i linfonodi


Tumefazioni di linfonodi per lo più circoscritte si hanno nei fatti infiammatori acuti, maggiormente nelle infezioni ed in questo caso, ai fini di una corretta diagnosi, il tutto si accompagna ad esami ematochimici prescritti dal medico. Nelle richiamate infezioni, le linfoghiandole non solo si presentano ingrossate ma anche dolenti, soprattutto al tatto, ovvero alla pressione ed è possibile accorgersi del contestuale arrossamento della cute che si presenta anche calda in corrispondenza del linfonodo stesso.


C’è’ da dire anche che i linfonodi di norma si presentano elastici e duri ma quando siamo in presenza di un’infezione acuta provocata da germi patogeni, tali formazioni si presentano alla palpazione per lo più di consistenza molle e la stessa cute si fa più rossa e quanto mai lucente.


Ma i linfonodi, oltre che nelle patologie causate da infezioni acute, si possono presentare tumefatti anche per effetto di altre cause, pensiamo alle infezioni croniche o neoplastiche.


I linfonodi nei tumori


Laddove si sia in presenza di una metastasi, nei carcinomi ad esempio, tali metastasi veicolano per via linfatica e si assiste ad un ingrossamento notevole dei linfonodi che possono giungere alle dimensioni di un uovo di gallina; in questo caso il linfonodo stesso si presenta non dolente, né spontaneamente né alla palpazione e, soprattutto duro.


Quando i linfonodi interessati da metastasi sono dolenti, invece, è segno che le formazioni sono vicine a qualsivoglia ramo nervoso. Altra caratteristica dei linfonodi nelle metastasi è la mobilità elevata al punto che è possibile spostarli di parecchio dalla loro sede almeno fino a quando non aderiscono ai tessuti che li circondano essendo inglobati in essi.


Caratteristica dei linfonodi in corso di altre malattie neoplastiche


Non entriamo nella trattazione di quelle malattie che vedono nei linfonodi tumefatti la loro espressione, riocordiamo soltanto che nel Morbo di Hodgkin, assistiamo ad una tumefazione circoscritta generalmente a livelo della regione cervicale dei distretti loinfoghiandolari. Stessa cosa accade, pur se con caratteristiche assai diverse, nel linfosarcoma, mentre nella leucemia linfoide si assiste alla tumefazione di queste formazioni in tutti i distretti, senza tuttavia raggiungere mai dimensioni notevoli e presentandosi duri, elastici e non dolenti alla palpazione.


Linfonodi moderatamente ingrossati, sopratutto nei bambini, in assenza di patologie


Chiudiamo l’esposizione sui linfonodi ricordando i casi in cui tali formazioni appaiono leggermente ingrossate anche in assenza di qualsivoglia patologia. Interessati da queste evenienze sono per lo più i bambini, o i ragazzi; in questi soggetti definiti a temperamento linfatico, le linfoghiandole si possono presentare leggermente ingrossate, generalmente non superano la grandezza di un pisello e si riscontrano per lo più accompagnate da quei casi in cui, ad esempio, le tonsille sono ingrossate a loro volta, spesso da sole o insieme alle adenoidi; la stessa cosa potrebbe avvenire anche se in misura minore in presenza di quei soggetti che siano andati incontro a carie ricorrenti e mai curate, per cui, almeno in questi casi, basta risalire e risolvere la causa che abbia provocato l’ingrossamento e questo sicuramente cessa, anche se occorre, in questi ed in altri casi sospetti da un ingrossamento linfoghiandolare, consultare per prima il medico per evitare le solite diagnosi più dettate dal ” Fai da Te ” che dalla logica!
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Gli esami da fare


I globuli bianchi bassi spesso sono secondari ad una infezione virale; una virosi che spesso si associa a globuli bianchi bassi e a linfoadenopatia è la citomegalovirosi. Pertanto in prima ipotesi ripeterei degli esami del sangue di routine, compresi gli esami del fegato, e controllerei gli anticorpi con il CMV (IgG e IgM). Quindi, se persiste, eseguirei un controllo ecografico dei linfonodi più ingrossati, ed eventualmente un agoaspirato di uno di questi.

A cura di Paginemediche.it




ZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZz
www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003097.htm

med line plus

tradotto da empa.forumcommunity.net

localizzazione dei linfonodi:


.I linfonodi si trovano in tutto il corpo. Essi sono una parte importante del sistema immunitario. I linfonodi aiutare il vostro corpo a riconoscere e combattere i germi, infezioni, e altre sostanze estranee.

Il termine "ingrossamento delle ghiandole linfatiche" si riferisce ad ampliamento di uno o più linfonodi.

In un bambino, un nodo è considerato ampliato se è più di 1 centimetro (0,4 pollici) di diametro.

Vedi anche: linfoadenite e linfangite

ConsiderazioniGuarda questo video su:
linfonodi.
.Le aree comuni in cui i linfonodi possono essere sentiti (con le dita) sono:

•Inguine
•Ascella
•Collo (c'è una catena di linfonodi su entrambi i lati della parte anteriore del collo, su entrambi i lati del collo, e giù per ogni lato della parte posteriore del collo)
•Sotto la mandibola e il mento
•Dietro le orecchie
•Sul retro della testa


CauseInfezioni che causano comunemente gonfiore dei linfonodi sono:

•Dente ascessi o impattato
•Otite
•Raffreddori , influenza e altre infezioni
•Gengivite
•Mononucleosi
•Piaghe alla bocca
•Malattie sessualmente trasmesse
•Tonsillite
•Tubercolosi
•Infezioni cutanee
Disordini immunitari o autoimmuni che possono provocare gonfiore dei linfonodi comprendono l'artrite reumatoide e l'HIV .

Tumori che spesso possono causare gonfiore dei linfonodi comprendono leucemia, malattia di Hodgkin o linfoma non-Hodgkin . Tuttavia, molti altri tipi di cancro possono anche causare questo problema.

Che i linfonodi sono gonfi dipende dal tipo di problema e le parti del corpo coinvolte. Identificare la posizione può aiutare a determinare la possibile causa.

L'Ingrossamento dei linfonodi può essere causato anche da alcuni farmaci (fenitoina tali attacchi epilettici) o alcune vaccinazioni (come l'immunizzazione tifo).

il dolore nei linfonodi di solito scompare in un paio di giorni senza trattamento, ma i nodi non possono tornare alle dimensioni normali per diverse settimane dopo la scomparsa dell'infezione. Generalmente, se sono dolorosi, è perché si gonfiano rapidamente nelle prime fasi di combattimento un'infezione.

Quando contattare un medico Chiamate il vostro medico se:

•Il tuo linfonodi non diventano più piccoli, dopo diverse settimane osono in continuo aumento.
•Sono rossi e teneri-
•Si sentono duri , irregolari , o fermi al loro posto.
•Hai la febbre, sudorazione notturna, o perdita di peso inspiegabile .
•Qualsiasi nodo in un bambino è più grande di 1 centimetro (poco meno di 1 / 2 pollici) di diametro.
Cosa aspettarsi dalla tua visitanell' Ufficio
Il medico eseguirà un esame fisico, controllando tutti i linfonodi palpabili per dimensioni, caratteristiche di consistenza, il calore, la mprbidezza , e altri.

Il medico può chiedere le seguenti domande storia medica:

•Quali nodi sono interessati?
•È il gonfiore ugualr su entrambi i lati?
•Quando è iniziato il gonfiore?
•Quanto tempo è durato (quanti mesi o settimane)?
•Ha avuto inizio improvvisamente o si è sviluppata gradualmente?
•È il gonfiore di dimensione crescente?
•il numero di nodi sono sempre più gonfi?
• quando si premere delicatamente su di loro Sono gonfi dolorosi e morbidi?
•È la pelle sopra o intorno ai nodi arrossata ?
•Avete avuto altri sintomi?
I seguenti test diagnostici possono essere effettuati:

•Esame fisico
•Gli esami del sangue, tra cui test di funzionalità epatica , test di funzionalità renale , e CBC con differenziale
•Biopsia del linfonodo
•Radiografia del torace
•Fegato-milza scansione
Nomi alternativi Ingrossamento delle ghiandole linfatiche; Ghiandole - gonfie; Linfonodi - gonfi; Linfoadenopatia.

Referenze
Pasternack MS, Swartz MN. Linfadenite e linfangite. In: Mandell GL, Bennett JE, Dolin R, eds. Principi e Pratica di Malattie Infettive . 7a ed. Philadelphia, Pa: Elsevier Churchill Livingstone, 2009: cap 92.

Nizet V, Jackson MA. Linfoadenite localizzata, linfoadenopatia, e linfangite. In:. Lungo SS, ed . Principles and Practice of Pediatric Infectious Diseases 3a ed. Philadelphia, Pa: Elsevier Churchill Livingstone, 2008: cap 22.

Aggiornamento Data: 2010/05/13Aggiornato da: Linda J. Vorvick, MD, Direttore Medico, MEDEX Northwest Division di Studi Assistente Medico, Università di Washington, School of Medicine. Inoltre esaminato da David Zieve, MD, MHA, Direttore Medico, ADAM, Inc.

l'Enciclopedia MedlinePlus
Malattie linfatiche
Immagini
Sistema linfatico Mononucleosi infettiva Circolazione della linfa
Sistema linfatico Ingrossamento delle ghiandole linfatiche.
Per saperne di più
Ascesso
Linfadenite
Sistema linfatico
Tumore



ulteriore approfondimento sui linfomi qui: www.aimac.it/popup_stampa_libretto_all.php?pidtree=lqea


posizione linfonodi .mappa.


Image and video hosting by TinyPic



Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima
Albert Einstein
 
PM Email  Top
0 replies since 30/6/2011, 14:02
 
Reply